I Romanzi

 

«I suoi libri sono sempre molto speciali, crudi, "vissuti visceralmente", senza distinzione apparente tra ciò che è bene e ciò che è male: riportati, però, con una realtà a tratti spietata...» (Massimo Peroncelli, editore)
-----------------------------------------------------------------------
«Da questi racconti emerge uno spaccato di vita vissuta, da cui trasuda amarezza e voglia di avventura, sensazioni di un mondo ormai perso e irrimediabilmente marcio, che nel contempo mostra il filo esile della speranza di una luce che si vede in fondo al tunnel. Nei racconti si respirano reminiscenze di Kerouak, un on-the-road lombardo fra strade provinciali, neon di motel, nebbia e Lambrusco. Lo scenario è quello di una provincia pavese livida, consumata e allo stesso tempo palpitante e mai sazia" (quotidiano "IL GIORNO")

-----------------------------------------------------------------------

TRILOGIA DEL FIUME (1998)








Romanzo diviso in tre episodi, sullo sfondo di considerazioni sulla vita, sull'amore e sulla morte. Il fiume, dove tutto nasce e muore, come in un sogno, fra realtà e fantasia.  Trait-d'union dei tre episodi, ambientati in luoghi diversi, l'acqua dei fiumi che fanno da sfondo alle storie: "Ticino: la vita", "Ofanto: l'amore" e "Po: la morte". Autobiografia, cronaca, fantasia, amore e horror.

MEMORIA E OBLIO (1999)






Raccolta di 10 racconti sullo sfondo dei quali vengono espressi considerazioni sul ricordo e sull'oblio, sul perchè non possiamo sfuggire all'irrazionale trascorrere del tempo, alla perdita delle cose belle e all'ingenuo fantasticare. Nel lento ed inesorabile volgere delle stagioni ci si interroga sul perchè tutto ciò che inizia deve sempre finire. "Scheletri nella notte", "Ricordi nell'Oblio", "Sentieri", "Il ritorno", "L'Eco delle cascine", "Jadransko more", "Incubo", "Il buio dietro la porta", "Guerre di capodanno", "Bucce sull'asfalto".
POESIE SOTTO L'ALBERO (2006)







Poesie scritte in forma di prosa, racconti di storie di vita vissuta. Seduto sotto un albero, il poeta narratore  racconta ciò che vede davanti ai suoi occhi. Viene presentata una lunga carrellata di personaggi ("Gli eterni secondi"), descritta come una Antologia di Spoon River, ma non di trapassati, bensì di persone che vivono in mezzo a noi; e poi riflessioni su ideali, paesaggi, pensieri, ricordi e amici che se ne sono andati. Poesia e molta autobiografia.
STORIE FRA LA VITA E LA MORTE (2007)

Eptalogia formata da un romanzo breve e da una raccolta di racconti, che hanno come comune sfondo la crisi di identità e la conseguente vana ricerca dell'auto-distruzione. In lande sperdute si incrociano le storie di 'morti viventi', simboli di alienazione e massificazione dilagante, e di 'vivi morenti' che invece si interrogano sulla propria essenza: siamo persone reali o personaggi inventati di qualche romanzo? Possiamo giocare con l'Oblio e con la Morte ed addirittura sconfiggerli, oppure dobbiamo subire un lento ma inesorabile annientamento della coscienza? In appendice mini-raccolta di poesie sul tema della Crisi dell'Io.

I MISANTROPI (2008)








“I misantropi” è la storia di Henry e del suo viaggio allucinato verso l’autodistruzione, fra eccessi di alcool, droga e sesso, quando Giulia – la sua compagna – lo lascia per uno dei suoi migliori amici. Allora, tutto il suo mondo di certezze crolla come un castello di carte e per il protagonista inizia una discesa agli inferi della mente, seguita da una lunga e lenta rinascita. Nell’universo disperato di Henry si muovono anche altri personaggi: altri misantropi, altri disillusi amanti della vita che hanno ormai tutto da vincere e più nient’altro da perdere.
I MISOGINI (2010)




Due anni dopo "I misantropi", tornano Henry e gli altri personaggi in questa avvincente continuazione: amore e misoginia, due mondi contrapposti, due universi antitetici. Eppure i protagonisti di questi racconti, seppur misogini dichiarati e convinti, vanno alla costante ricerca di qualcuno da amare. Storie di amori precari, emarginati e disillusi, di chi vaga su questa terra per il semplice ed umano scopo di essere amato. In appendice "Poesie misogine".
I MISCREDENTI (2012)






Terzo e ultimo capitolo della trilogia iniziata con "I misantropi" e proseguita con "I misogini". Henry, misogino convinto, conosce la prostituta Sabrina e se ne innamora perdutamente, fino a rinnegare il suo stesso stile di vita. La fine della loro relazione lo getterà in una profonda depressione. Per sfuggiare a psicofarmaci, allucinazioni e rimorsi, Henry si costruisce un mondo artificiale dove i giorni sono tutti uguali e si ripetono all'infinito. Una logorante e terrificante reiterazione di gesti e parole che lo tengono lontano dalle delusioni della vita. Fino a quanto capirà che è ora di tornare nel mondo reale, di crederci ancora e di riaffrontare la vita e le sue difficoltà.
I GATTI DEL POLICLINICO SAN MATTEO (2015)






Fra i sotterranei e i reparti di uno dei più grandi ospedali d'Italia vivono i gatti del Policlinico San Matteo, che sono i veri protagonisti di queste storie. Assassini e vittime, medici e pazienti, uomini e donne condividono un destino qualunque. Sono i gatti, fin dall'antichità considerati "spiriti guida", che cercano di salvare gli sventurati personaggi umani dalle loro ossessioni e manie. Thriller, fantascienza, dramma, horror: ogni storia è associata a uno dei sette vizi capitali, ogni episodio è lo sguardo, il racconto o il sogno allucinato dei gatti che con i loro occhi, che si illuminano nel buio, osservano il disturbante e controverso agire degli esseri umani.
BADLANDS ALONG PO RIVER (2015)






Paul è un quarantenne di provincia, senza un lavoro fisso, con pochi amici e tanti rimorsi sulle spalle, uno fra tutti la sua ex compagna, Daniela, che lo ha lasciato per tornare a vivere in Romania. Per sfuggire ai problemi di tutti i giorni, Paul parte con il suo pick-up per un viaggio attraverso la pianura Padana fino alla foce del Po. Ma una volta arrivato in Polesine si ritrova suo malgrado coinvolto in una torbida e inquietante vicenda di misteriose morti, persone scomparse e sette religiose. Scontrandosi con la diffidenza delle locali forze di polizia, solo insieme alla intraprendente giornalista Giovanna riuscirà a sviscerare la vicenda, fino a scoprire l'allucinante verità che si cela dietro la misteriosa setta del Dio Delta.

BADLANDS: RULES OF GAMES (2017)

 





 



Seguito di "Badlands along Po river". Dopo le vicende narrate nel primo romanzo, Paul torna a vivere nel suo uggioso paesino di provincia.  Una sera insieme agli amici Filo e Lollo scopre, casualmente, il cadavere assassinato di una donna di nome Roxanne. Pur volendone restare fuori, gli eventi costringeranno i tre a imbattersi in una serie di altri omicidi, inseguimenti rocamboleschi, storie di magie bianche e magie nere, leggende di streghe e misteriose "regole del gioco". Una lunga scia di sangue che condurrà loro al cospetto del misterioso assassino.

IO NON VIAGGIO IN AUTOSTRADA (2019)








Sette racconti di viaggio "on the road" per l'Italia percorrendo solo strade statali alla (ri)scoperta di luoghi dimenticati dalla moderna società che corre troppo veloce sulle autostrade a pagamento. Le statali, invece, portano nei piccoli paesi, nei bar e nelle osterie dove si parlano ancora i dialetti e si riscopre la vera Italia. Su e giù per lo Stivale, l'autore ci racconta viaggi, incontri, ricordi e sensazioni provate a contatto con i folklori che sopravvivono lungo le vecchie strade nazionali di una volta.

 
STRADE DELL'EST (2020)








Sei racconti di viaggio a bordo di corriere, auto e ogni mezzo di trasporto immaginabile in giro per l'Europa dell'Est: dalle parate militari del “Giorno della Vittoria” di Mosca alla guerra civile di Kiev, dai pullman di linea che attraversano i Balcani ai mini-bus che corrono nel Caucaso, dalla Transnistria dove il tempo si è fermato agli anni della ex URSS ai viaggi verso le coste del Mar  Nero o la vecchia Stalingrado o le città magiche di Istanbul e Atene. Un libro di incontri, esplorazioni, e aneddoti lungo le strade di quel continente grigio ma romantico chiamato Europa Orientale.